Parola del giorno: Осторожно, двери закрываются! = Sliding doors, quando Mosca può cambiare le persone

Ancora poche ore e il sipario calerà sui due mesi di vita a Mosca dei nostri stazhjory. Carichi di matrioske, finto palekh, finto khokhloma, colbacchi di pelo animale non meglio definito, di sicuro in via di estinzione e la cui importazione in zona Schengen costituisce reato, radiografie renali, analisi del sangue e delle urine (vedi colica di Andrea!), un carico di anticorpi sufficiente alla propria immunizzazione per i prossimi 50 anni, si apprestano sconsolati a fare rientro in madre patria. Porteranno con sé, comunque, qualcosa per cui nemmeno il più becero tamozhennik di Domodedovo potrà far pagare il sovrappeso: un bagaglio di ricordi e di esperienze indimenticabili.
Di sicuro i nostri hanno appreso molto da questo viaggio (non solo per quanto riguarda la lingua russa!): c’è chi ha imparato a contrattare a ribasso sui prezzi dei souvenir e dei trucchi al mercato della Sportivnaja, chi ha imparato quanto possa essere pericoloso portare il proprio vocabolario alla Biblioteka im. Lenina, chi accidentalmente ha imparato molto sulla propria anatomia interna all’Evropejskij Medizinskij Zentr, chi ha ballato cinque ore nel Club-prigione dell’Avtozavodskaja e chi ha cominciato a sentire caldo quando la colonnina di mercurio si è “alzata” a -8° C. Certamente hanno imparato a conoscere lati l’uno dell’altro che non immaginavano, ma soprattutto a conoscere qualcosa in più di se stessi. Esplorando il proprio “Karma”, molti hanno ridefinito la propria scala di valori e le proprie priorità nella vita, eventi casuali e coincidenze hanno aperto gli occhi sul proprio futuro: qualcuno si è accostato in maniera liberatoria all’alcool e al fumo, c’è chi non ha voluto rinunciare a un’infatuazione passeggera, qualcun altro (ma è un caso molto limitato!) ha provato a disintossicarsi da Facebook, pur senza successo. Tutti, al ritorno in Italia, però, cercheranno di cambiare qualcosa nella loro vita. Chi continente, chi amore (forse), chi pettinatura…
Ciò che più conta è che questi due mesi abbiano significato per tutti molto più di quello che si aspettavano, un momento unico e irripetibile della loro vita. Consapevoli di questo hanno saputo sfruttare l’occasione per rischiare e mettersi in gioco fino in fondo.
Beh, sono quasi le 2 di notte e tra poche ore parte il nostro aereo, quindi è proprio tutto; spero che il blog vi sia piaciuto, ora il testimone passa alle future generazioni di sslmitiani!
Mi mancherete,

Franchesko

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: