Parola del giorno: Покушение

Lunedì 29 marzo intorno alle ore 8 due kamikaze si fanno saltare in aria nelle stazioni Lubjanka e Park Kultury. Park Kultury è a 200 metri dall’obshezhitie, e il caso ha voluto che nella nostra esperienza moscovita rientrasse anche un caso di ATTENTATO! dopo 6 anni di tranquillità.

Domanda: siamo noi a portare sfiga o sono i poster del concerto di Toto Cutugno che circondano la stazione di Park Kultury con un sorriso beffardo?

Non sappiamo rispondere a questa domanda, tuttavia i presagi di questo triste giorno ci erano, ahimé, arrivati da giorni.

Il primo episodio ha coinvolto la nostra Zar’ja, che ha rischiato di restare con una mano in meno a causa delle dveri del mietrò, che si sono chiuse beffarde incuranti della sua presenza mentre, come McGyver, cercava di aprirle per raggiungere i suoi compagni. Ovviamente è stata sconfitta e ci ha raggiunti con il mietrò successivo.

Episodio numero 2: al GUM il padre di Julja ci ha chiamati avvisandoci dell’evacuazione di una stazione del mietrò per la presenza di fumo sospetto. Noi l’abbiamo sbeffeggiato e i risultati si sono visti oggi.

Episodio numero 3: sempre Zar’ja ha inserito la tessera del mietrò in un tornello e ha cercato di passare nell’altro, ovviamente con scarso successo.

Episodio numero 4: proprio ieri abbiamo incontrato nella stazione della metro una processione di tranquilli tifosi dello Spartak che avanzavano a ritmo di “Mo-skovkij Spar-tak!!!!”. Evidentemente erano infiltrati che preparavano l’attentato.

Comunque per fortuna il destino ha voluto che avessimo lezione solo alle 11.30, e che quindi all’ora dell’attentato dormissimo tutti beatamente. Ringraziamo San Basilio, San Girolamo e San Giorgio e tutti i santi protettori che ci hanno permesso di continuare il nostro soggiorno indenni.

A parte questo post scherzoso, siamo ovviamente dispiaciuti dell’accaduto e rivolgiamo un pensiero alle vittime di questa violenza insensata e alle loro famiglie.

Fabio Alekseevic, Lenocka, Julja, Zar’ja, Pamja, Natasha, Lisaveta i Katenka

Annunci

7 Risposte to “Parola del giorno: Покушение”

  1. Varvara Says:

    mamma mia ragazzi… non ho parole… posso però commentare la vostra sfiga!! ma che state a combinà??? ahahahaha uffaaaaaaa vorrei esserci anche iooooo!!! comunque già alla mia coinquilina erano successi un po’ di disastri quando è andata nell’ottobre scorso… prima l’attentato sul treno Mosca-San Pietroburgo (che loro hanno preso il giorno prima), poi un incendio ha devastato una discoteca… bah, spero che non ci sia due senza tre!!! non vorrei lasciarci le penne a 22 anni!!

  2. anjecka Says:

    ragazzuoliiiii…mi mancate truuuuuoppo!!!!capperi però speriamo che non ci siano altre catastrofi quando arriverà la seconda tornata di russisti disperati…va bèèèn, teneteci aggiornati sulle vostre rocambolesche avventure!un baciottone dolce dolce anjecka

    scusate dilemma amletico della serata:chi è zar’ja-mcgyver????!!!!!!aliciovska o albushka?!!

  3. arcipelagoobshejitie Says:

    albushka ovviamente!! aliciovska è natasha!!

  4. Motja Says:

    Ah, svelato il mistero di Zar’ja!
    Comunque, concordo con con V. e A. (molto gossip girl…) che speriamo decisamente che l’autunno ci porti più fortuna!
    Teneteci aggiornati senza però farci morire d’invidia!

  5. Jessica Says:

    hahuahuah bellissimo!!! (anke se nn capisco tutto tutto)
    ma k è la mente sublime k scrive questi post?? quando li leggo mi sembra di vedere Fabio k racconta le varie vicende…
    buona continuazione!!!

  6. andrej, aka wisho Says:

    a novembre, quando eravamo là noi, hanno fatto l’attentato sul treno…e noi dovevamo prendere un treno sulla stessa linea proprio quel giorno! per fortuna che all’ultimo minuto abbiamo cambiato le date del viaggio! e anche quando ero stato a mosca nell’agosto 2007 avevano fatto un attentato nella linea mosca-pietroburgo, il giorno prima della mia partenza per piter! …che dire, noi studenti della sslmit siamo molto fortunati!

  7. Gabriella Says:

    Ciao ragazzi, non so se qualcuno di voi ancora oggi controlla o meno questo blog, comunque volevo dirvi che le vostre esperienze le ho fatte anch’io, seppur per sole 2 settimane, 2 anni fa a Mosca. Leggevo dell’obshezhitie e pensavo ‘allora a Mosca sono tutti così, non solo il mio faceva paura’ e invece, leggendo questo post e la frase L’obshezhitie è a 200 m da Park Kultury ho capito che era lo stesso!! Il mondo è piccolo 😉 Io, assieme ad altre 9 intrepidi ragazze (+Prof però) siamo dell’Università di Palermo. Un saluto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: